Spazio alla Fantasia - Fratelli delle Stelle - Messaggi di Luce

Messaggi dagli Esseri di Luce
Fratellidellestelle.it
Vai ai contenuti
da Qui >

Spazio alla Fantasia

4° Messaggio del 21-03-2011  (Canalizzato da Eva G.)



Siamo finiti in un'epoca fatta di odio, rancore, pregiudizi, invidia, prepotenza, paura, rabbia.

Stiamo attraversando momenti veramente difficili, per molti inaccettabili.

Le questioni politiche basate solo sul potere personale, sulla rivincita nei confronti degli altri, hanno perso il vero scopo di aiutare il paese.

Siamo giunti in un momento traumatico per tutti.

Coloro, che però sapranno attendere il giorno del cambiamento, che non si tratta di un giorno unico ma di un periodo di trasformazione, riusciranno a sopportare tutto ciò.

La realtà è molto difficile da accettare per gli esseri di luce ma sanno in cuor loro che questo cambierà.

La realtà è molto difficile da accettare anche per le persone oscurate, ebbe sì, non di certo per la vita altrui ma per la loro stessa posizione sociale, per le loro mancanze, non per le sofferenze degli altri ma per le mancanze. Il loro compito è anche quello.

Non abbiate timore di dire ciò che sentite, di dire ciò che provate, di dire ciò che pensate.

Esprimere il vostro parere, la vostra opinione, sicuramente farà bene a voi stessi, ma in cuor loro anche a coloro che vi ascoltano.

Aiutate e sarete aiutati, date e vi sarà dato, chiedete e vi sarà dato.

Le vostre richieste sono tante, infinite, costantemente ogni giorno, anche se magari voi non ve ne rendete conto.

A volte, molto spesso le vostre  richieste sono formulate in maniera errata e di conseguenza non ricevete ciò che avete chiesto.

Cercate di ascoltare di più ciò che dite, modificatelo, vedrete che vi renderete conto di dove sbagliate.

Approfittatene di quei momenti di pace e serenità, per rilassare la vostra mente e dare spazio alla fantasia.

Il vostro corpo, la vostra anima ha bisogno di giocare con la fantasia, approfittatene.

Lasciate andare la vostra immaginazione e giocate con essa.

Pace a voi o fratelli.

.

Torna ai contenuti